• Black Facebook Icon
  • Black YouTube Icon
  • Black Instagram Icon
 

Dicembre 2018- Maggio 2021

At the Barber's Shop Corner
la danza dei chiaroscuri
" There is no passion to be found playing small
- in settling for a life that is less than the one you are capable of living. " Nelson Mandela
 
 

SIDE A

Red Peony
fuori al freddo per te

Il primo TranceTipping l' ho trovato in questo brano. 

Ho creato questa Musica attraverso il sentire e il movimento del corpo. Dando importanza a questo. Ho cercato di muovere le frasi che sentivo fino a che non finissero per loro naturalezza e girono dopo giorno ha incominciato a prendere vita l'idea di creare una struttura a canovaccio che potesse permettermi di vivere il momento nelle sue variazioni emotive e di senso, di decidere le pause e dove potermi rilassare e a volte perdermi attraverso il suono e le vibrazioni. Dove non dover decidere, dove potermi fermare dove poter stare in TranceTipping.

 
The Unspoken
Tutte le cose che non ti ho mai detto
Coper.jpg

Un flusso in movimento. Pensieri, emozioni,

non detti che sono affiorati man mano.

Introspezione edespressione del vivere qui e ora.

Più a lungo possibile, più dentro possibile tra me ,

lo strumento  e l' ambiente circostante. 

E' qui al minuto 9:30  che ho avuto la sensazione ,con l' appoggio dell' accordo in Fa minore, che stavo come parlando di un non detto a una persona e di una serie di non detti alla mia persona e ho cominciato a riflettere sul senso delle relazioni e del dialogo. E quanti siano in fondo i non detti intorno a noi. Che renderebbero sicuramente più semplice il tutto.  Per questo il nome del titolo ..

 Poi finite le frasi ho percepito che la musica avesse bisogno di un rientro e ho ripreso quegli accenti sull' accordo di Re maggiore da cui poi tutto questo brano è partito perchè mi dava un senso di apertura  e di poterci respirare. 

 

Questo brano, poi chiamato in italiano Corale in D minore, parla di una situazione di trapasso. 

Una condizione umana che tutti noi affrontiamo e con la quale conviviamo coscienti o meno tra il Cielo e la Terra nel continuo trasformarsi delle cose.  

Esseri terreni ma anche spirituali . Questo è quello che passa a me, ma qualcun' altro, che lo ha sentito, ha avuto delle immagini diverse . E' bello pensare che questa musica possa connettere una persona con un se personale e immaginifico. 

Perchè è il vero senso di questo lavoro.
 

Green Ashes
Corale in D Minore
Mary' s Pop
 
0_iM2MJD_35LaZ8Qtw.jpeg
 

Non ricordavo di essere così legato a questo strumento. Il Pianoforte.  Infatti l' ho sempre suonato da autodidatta e per scrivere musiche ,per i gruppi in cui suonavo il sax ,quando ne avevo l' opprtunità. Da quando ho smesso di suonare nel 2012 non ho più toccato nessuno strumento per più di 10 min e non capivo perchè. Ho avuto grazie al mio lavoro, di Insegnante e Ballerino di Tango Argentino, la fortuna di continuare a ballarla ma non suonavo più. Poi ho incontrato una persona che è stata capace di farmi quelle domande giuste che ti possono permettere di ricevere quelle risposte giuste:) e da li ho ricordato da dove avevo lasciato e perchè. Poi mano a mano ho incominciato questo lavoro.

Making of ..

press to zoom
Lithning
Lithning

press to zoom
Ph.Chiara DeGiovanni
Ph.Chiara DeGiovanni

press to zoom

press to zoom
1/15
19-25  APRILE 2021
   AUDITORIUM 
    MORBEGNO 
lIVE RECORDING &  SHOOTING 
THE NEW CONCERT ALBUM

Making of

 

LATO B

0249db98f4d1d39fc6f89bab261ceb45.png
Blood & Fortune
- Sangre y Ciorta

La Fortuna, la Ciorta napoletana ; ma anche il sangue inteso come provenienza e appartenenza. 

Un senso che alcuni di noi sentono più di altri.

Il Sangre per il  sound che ho incontrato vagamente spagnoleggiante e fortuna " inteso come destino" notato osservando le nostre vite e di come agiamo. Di come guardiamo il mondo, di come ci sentiamo; sempre legati ad un filo sottile che parla della nostra fragilità di esseri umani ma anche della nostra forza capaci di essere vita mentre siamo in continua trasformazione attraverso le sue meravigliose e " segrete geometrie " .

 

 
In Lak'Ech

Un saluto sacro dalla tradizione Maya 

Tu sei un altro me
Se io ti danneggio
danneggio me stesso
Se io ti Amo e ti rispetto
Amo e rispetto me stesso 

 

Kyoto
20210520_021620_edited.jpg

Avevo 19 anni quando ho scritto questo brano e dopo 20 anni era ancora lì che mi aspettava .. 

e parla di un luogo incontrato quasi altrettanti anni prima. 

un tempo , nel tempo, di un tempo :)

 

qualche tappa di questo viaggio..